Gozo: trekking e bici nell’isola di Calipso

Gozo: trekking e bici nell’isola di Calipso

Gozo

Scoprire l’isola di Gozo tra trekking e bici significa immergersi in modo rispettoso nelle ambientazioni magiche che tennero Ulisse prigioniero della ninfa Calypso per sette anni.

PROGRAMMA

Domenica: arrivo a Malta, aeroporto di Luqa. In un’oretta circa di tragitto arriviamo a Cirkewwa, nel nord dell’isola, dove con il traghetto in circa 25  minuti arriveremo al porto di Mgarr, finalmente nell’isola di Gozo. Da qui è facile arrivare a Gharb, uno dei villaggi rurali più  antichi e meglio conservati dell’isola, dove potremo sistemarci nella farmhouse e concederci un po’ di relax in piscina, una passeggiata oppure un ozioso aperitivo prima della cena al ristorante.
Lunedì: dopo colazione incontriamo la nostra guida, che ci presenterà l’itinerario del giorno, e ci consegnerà le biciclette. Partenza da Gharb per una prima facile pedalata di circa 3 km fino alla chiesa di Ta’Pinu, il luogo di pellegrinaggio più famoso di Malta e la testimonianza più autentica della spiritualità dell’arcipelago. Dalla chiesa si continua verso Wied l-Għasri, la Valle di Ghasri, verso il faro di Gordan, e la valle Wieh Mielah. La strada sembra un’esposizione botanica della tipica vegetazione mediterranea che si snoda in un percorso facile, tra pianure e paesaggi, con scorci fotografici tra i più belli e che il nostro accompagnatore ci insegnerà a cogliere e a fotografare. Arriviamo alle scogliere di Dwejra, un altopiano a picco sul mare, uno dei paesaggi più potenti dell’isola, dove fino a circa un anno fa si poteva fotografare la famosa Finestra Azzurra, che purtroppo è crollata a causa di una tempesta. Ristorantini e furgoncini con cibo da strada offrono una vasta scelta per il pranzo. Ritorniamo verso Gharb, per il relax pomeridiano nella piscina della farmhouse, prima della cena in ristorante caratteristico.
Martedì: colazione e partenza per un bel percorso verso Ghajnsielem: visita alla bella cattedrale gotica della piazza centrale, poi risaliamo il sentiero verso Nadur, tra erbe profumate e paesaggi incantevoli, dal belvedere di Kenuna fino a scendere, attraverso terrazzamenti di orti di limoneti e melograni, fino alla bellissima spiaggia di sabbia rossa di Ramla, la spiaggia più bella di Gozo. Passando per il villaggio di Xaghra, arriviamo alla grotta di Calypso: la storia narra che Gozo fosse l’omerica isola di Ogigia e che questa grotta sia quella dove la bellissima ninfa tenne Ulisse “prigioniero d’amore” per sette anni. Visitiamo i templi megalitici di Ggantija, più antichi di Stonehenge e Patrimonio dell’Unesco, prima di ritornare a Gharb.
Mercoledì: il percorso di oggi ci porta a Sannat, attraverso panorami potenti, dalle scogliere di Ta’Cenc fino all’incantevole baia di Mgarr-In-Xini, per contemplare e fotografare i paesaggi che hanno fatto innamorare la coppia Pitt-Jolie, che qui ha trascorso la luna di miele e ha girato il film By the Sea. Costeggiamo il mare fino alle baie di Ras-il-Hobz e Xatt-i-Ahmar, fino a Fort Chambray, pensata come la nuova città fortificata di Gozo, la Valletta di Gozo. Attraverso viottoli di ginestre e ginepri che ci accompagnano fino al porto arriviamo alla chiesetta di St. Antony, una delizia per gli occhi e visitiamo il villaggio di Qala. La spiaggia di Hondoq ci accoglierà per una sosta prima di ritornare alla farm. Cena in ristorante caratteristico.
Giovedì: giornata da vivere in libertà. L’idea di trascorrere la giornata in un dolce far niente in piscina oppure in una delle bellissime spiagge dell’isola è tentatrice, ma puoi valutare comunque tantissime alternative sull’isola. Oppure c’è Valletta a Malta che ci aspetta, fresca di nomina a Capitale Europea della Cultura 2018, oppure possiamo fare un salto nell’isola di Comino, per una nuotata nella Blue Lagoon…
Venerdì: oggi lasciamo a casa la bici e ci divertiamo con il trekking. Partiamo da Gharb verso Fontana, gli antichi lavatoi con acque dolci sorgive, incamminandoci verso Xlendy bay, percorrendo le falesie che si incuneano nella costa, fotografando gli uccelli che nidificano nelle scogliere. Tra la vegetazione mediterranea, ammiriamo e fotografiamo i paesaggi fino a Munxar ed infine Rabat (o Victoria) per dedicarci alla visita dell’antica cittadella, tra le viuzze ed i mercatini ricchi di prodotti tipici. Ritorno in farmhouse per rilassarci prima di cena.
Sabato: dopo colazione ci salutiamo: è tempo di rientrare con il traghetto a Malta, pronti per il volo di rientro o chi ha ancora qualche ora, per una visita a Valletta.
Prezzo per persona

da
700€

  • Half board
  • 6 Notti
  • Volo non incluso
  • Questa offerta scade il 21/10/2018
  • Periodo di viaggio 13/05/2018 - 20/10/2018
Acquista l'offerta

Richiedi più informazioni riguardo l’offerta